viernes, 24 de febrero de 2017

L’opera della “Dante” fuori del Regno nel 1914-15, Atti della Società Nazionale Dante Alighieri (1916)




L’opera della “Dante” fuori del Regno nel 1914-15.


 

«ARGENTINA.

Buenos Aires. – Il Comitato, che è presieduto dal dott. G. B. Gonella, commemorò il Natale di Roma alla presenza del Ministro Plenipotenziario comm. Vittore Cobianchi, del R. Console Generale comm. Davide De Gaetani e del comm. Tito Luciani presidente della Federazione delle Associazione italiane, e delle maggiori personalità della Colonia.
Il discorso fu tenuto dal R. Ispettore Generale dell’emigrazione cav. dott. Adolfo Vinci, e fu una bella rievocazione delle Repubbliche marinare italiane.
Seguì uno scelto programma vocale e strumentale con vive acclamazioni a tutti gli esecutori.
- Il Comitato per fare conoscere ai connazionali e anche agli argentini le bellezze d’Italia ha comperato un apparato cinematografico, che trasportato nei diversi saloni delle società italiane, gentilmente concessi, svolge delle interessanti pellicole di paesaggi e monumenti del bel paese ed è di valido aiuto per conferenze descrittive.
- Commemorò solennemente il Bramante, nella ricorrenza del quarto centenario della sua morte, con un discorso dotto ed elevato di Folco Testena.
- Inviò al Consiglio Centrale una rilevante somma, raccolta per sottoscrizione fra i componenti il Consiglio Direttivo e ricavato di una serata di beneficenza, a favore dei danneggiati del terremoto della Marsica.

La Plata. – Il Comitato è presieduto dal prof. Angelo Licitra.
Si è efficacemente interessato alle locali Scuole Italiane e per la festa della Dante ebbe luogo la solenne premiazione degli alunni alla presenza del R. Console d’Italia conte Tornielli.
Possiede una biblioteca circolante e tiene aperta ai soci una sala di lettura con giornali e riviste italiane.

Mendoza. – Malgrado le condizioni generali di crisi, il Comitato muove i suoi primi passi fiducioso nell’avvenire. Il 20 settembre si aprì la Scuola serale per gli operai poveri, che è frequentata da circa 50 alunni.

Rosario di Santa Fè. – Il Comitato è presieduto dal dott. Enrico Fergola ed è sempre prospero e fattivo.
Conta circa 700 soci ai quali è sempre aperta la sala di lettura e la biblioteca del Comitato che contiene utili opere letterarie e scientifiche offerte da alcuni benemeriti.
Ha un Sottocomitato femminile, presieduto dalla signora Nina Infante Ferraguti, e molto se ne giova per l’opera di propaganda.
Coi Sottocomitati di Marcos Yuarez e di Casilda il Consiglio direttivo ha mantenuto vincoli di buona fraternità.
Ha creduto opportuno di fondere la sua azione con quella delle Scuole e del Giardino d’infanzia Dante Alighieri da esso zelantemente diretti e sostenuti col valido contributo della Colonia. Alle Scuole assai rigogliose sovraintende una Commissione composta del Consiglio direttivo della Dante, del rappresentante il R. Governo, e dei delegati delle Società italiane che aderirono alla unificazione.»


Atti della Società Nazionale Dante Alighieri. Bollettino semestrale. Num. 43 – 1° Gennaio 1916 (Roma).

No hay comentarios:

Publicar un comentario