viernes, 17 de marzo de 2017

Un autunno in Occidente, de Geremia Bonomelli (1897)



«Strana natura la nostra e strano sentimento quella della nostra patria. Nel nostro villaggio  nativo, nella nativa nostra città ci incontriamo, appena ci salutiamo e ciascuno va per i fatti suoi. Se fuori del luogo natìo ci troviamo a Firenze, a Napoli, in qualunque città ci riconosciamo compaesani; se fuori d’Italia ci riconosciamo patrioti... diventiamo fratelli. Più siamo lontani dalla patria e più ne sentiamo l’affetto.»


Geremia Bonomelli, Un autunno in Occidente. Milano: Cogliati, 1897.



No hay comentarios:

Publicar un comentario