sábado, 4 de marzo de 2017

Emigrante che vieni, emigrante che va (canción popular)



Emigrante che vieni emigrante che va

Un giorno dal mio paese io son partito
emigrante in terra straniera io sono andato
la mia mamma piangendo e la moglie ho lasciato
ed un figlio più bello del sole appena nato
la tua vita è un inferno
emigrante sarà...
abbracciando la mia famiglia e il vicinato
una valigia piena di sogni mi son portato
emigrante dentro una fabbrica mi son trovato.
la tua vita è un inferno
emigrante sarà
ma soffrivo di nostalgia di ritornare
una sera tornando a casa ho incontrato
una bella ragazza e mi sono innamorato
la tua vita è un inferno
emigrante sarà...
Volevo scappare via ma non potevo
Una voce di bimbo sentivo tanto lontano
Che cantava ritorna papà stammi vicino
la tua vita è un inferno
emigrante sarà...
Dì alla mamma che ti voglio bene
Ti chiedo perdono se ti ho fatto male
La lontananza questo ci fa fare
Che domani a casa tua torna la felicità
Stai contento figlio mio tesoruccio di papà
Che domani a casa tua torna la felicità
Emigrante che vieni emigrante che va
Con gli occhi pieni di lacrime io son partito
emigrante che vieni emigrante che va
Lavorando di giorno e si notte e con sudore,
emigrante che vieni emigrante che va
La notte pensavo sempre e non dormivo
emigrante che vieni emigrante che va
Ascolta figlio mio queste parole
Stai contento figlio mio tesoruccio di papà

No hay comentarios:

Publicar un comentario